Isabella: informazioni generali

informazioni generali gestite da Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali (DiSAAA-a) - Università di Pisa
come citare questa fonte D’Onofrio C., 2015. Isabella. In: Italian Vitis Datababase. ISSN 2282-006X
ringraziamenti Unione Comuni di Garfagnana; Fondazione AGER (AGER Fundation)
informazioni botaniche
nome
Isabella
tipo di origine
spontanea
specie
Vitis labrusca
gruppo di varietà
non disponibile
genere
Vitis
sottospecie
non disponibile
vitigno da
vino, tavola
codice
IVD-var_108
registrazione
iscritto al Registro Nazionale delle Varietà di Viti
si
codice
576
nome ufficiale
ISABELLA N.
sinonimi
sinonimi accertati (2)
sinonimi accertati dall'Istituzione che compare con eventuale supporto bibliografico
cloni omologati
immagini
  • germoglio
    germoglio
  • germoglio pagina superiore
    germoglio pagina superiore
  • germoglio pagina inferiore
    germoglio pagina inferiore
  • foglia
    foglia
  • foglia pagina superiore
    foglia pagina superiore
  • foglia pagina inferiore
    foglia pagina inferiore
  • seno peziolare
    seno peziolare
  • grappolo
    grappolo
  • acino
    acino
  • vinacciolo
    vinacciolo
Riferimenti storici

E' un antica varietà Americana di Vitis labrusca (Robinson et al., 2012). Munson (1909) ritiene che sia un incrocio spontaneo tra Vitis labrusca e un vitigno sconosciuto di Vitis vinifera. Inizialmente venne coltivata negli USA come varietà senza nome, e il nome di Vitis isabellae (da cui Isabelle) vi fu più tardi attribuito da un botanico americano in onore della moglie del colonnello Gibbs che la sottopose ai suoi studi.

diffusione & variabilità

E' diffusa in molti paesi, dalle Americhe all'Asia, e attualmente è molto coltivata in Brasile e in India (Robinson, 2012). Conseguentemente alla sua ampia diffusione presenta moltisimi sinonimi, tra i quali, in Italia, Isabella nera e Uva fragola.

In italia è diffusa un pò ovunque, e per le la sua elevata fertilità e di tolleranza alle principali fitopatie, e il suo alto vigore e ampiezza delle foglie, spesso è utilizzata per costituire pergolati ben ombreggianti in prossimità delle abitazioni. 

utilizzazione tecnologica

Produce numerosi grappoli spargoli, a maturazione molto scalare, che generalmente non raggiungono un elevato grado zuccherino e caratterizzati dal tipo gusto foxy o di uva fragola. L'uva viene utilizzata per il consumo fresco come uva da tavola (molto caratteristica è l'elasticità della buccia e il suo facile distacco dalla polpa che consente di espellere polpa e vinaccioli applicando una leggera pressione con le dita), ma viene anche molto utilizzato per la produzione un vino spesso come filtrato dolce spumeggiante (il famoso vero 'fragolino') destinato al consumo famigliare (trattandosi di un'uva americana, il vino non può essere commercializzato).

bibliografia (4)
autori anno titolo rivista citazione
D’Onofrio C., Fausto C., Matarese F., Materazzi A., Scalabrelli G., Fiorani F., Poli I., 2015 Genotyping of grapevine varieties from Garfagnana (Northern Tuscany) Submitted
Munson T.V., 1909 Fundations of American grape culture. Orange Judd, New York
Robinson J., Harding J., Vouillamoz J. 2012 Wine Grapes. A complete guide to 1368 vine varieties, including their origins and flavours Allen Lane - Penguin Books
Schuck M.R., Biasi L.A., Mariano A.M., Lipski B., Riaz S., Walzer M.A. 2011 Obtaining interspecific hybrids, and molecular analysis by microsatellite markers in grapevine Pesq. agropec. bras., Brasília 46: 1480-1488
aggiornamento 04/08/2015 00:44:04 (2 anni fa)